Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Torino



Accesso
aree riservate

Formazione

Registro Praticanti
Scuola “Piero Piccatti
e Aldo Milanese”
Testi Esami di Stato


Revisione Legale - Incubatore

Care Colleghe, cari Colleghi,

con la recente pubblicazione, in Gazzetta Ufficiale, del Decreto Legislativo sul codice della crisi e dell’insolvenza, sono apportate rilevanti modifiche al Codice Civile che toccano, tra l’altro, la nomina degli organi di controllo.

Il nuovo articolo 2477, come noto, prevede la nomina di tale organo qualora la società:

-    sia tenuta alla redazione del bilancio consolidato;
-    controlli una società obbligata alla revisione legale dei conti;
-   superi, per due esercizi consecutivi, anche solo uno dei tre limiti: 2 milioni di euro di attivo, 2 milioni di euro di ricavi, 10 dipendenti.

Qualora ricorrano detti requisiti su società già costituite alla data di entrata in vigore della predetta norma, le relative nomine dovranno avvenire entro nove mesi.

In previsione di quanto sopra il nostro Ordine, sin dal 2018, ha aperto un tavolo di lavoro per supportare tale attività, considerandola un’importante opportunità in grado di creare nuove occasioni per la nostra Professione, ancor di più in un momento come quello che stiamo vivendo che, come più volte ribadito, vede una crisi economica endemica cui si accompagna, per quanto ci riguarda, la progressiva riduzione di numerosi ambiti, nel passato fonte di ricavi.

Non possiamo e non dobbiamo farci trovare impreparati nel cogliere questa occasione.

A tal fine, però, è necessario, ancora una volta, operare un’adeguata formazione, in quanto il mondo della revisione non rappresenta – per molti di noi – il terreno naturale sul quale muoversi. In tal senso è in fase di elaborazione un percorso finalizzato alla formazione del Professionista ed alla sensibilizzazione del mondo imprenditoriale.

L'Ordine intende promuovere la costituzione di un INCUBATORE nel quale formare, anche con l’ausilio di Revisori di Professione, della capacità didattica e organizzativa di EUTEKNE e sotto l’egida dell’Università, tanto Commercialisti che vogliano approciare tale opportunità professionale, quanto Colleghi che possano assicurare il loro contributo ad altri Colleghi che acquisiscano o mantengano incarichi di revisione e vogliano avere un supporto formato e controllato nella predisposizione, nell’implementazione e nella tenuta delle carte di lavoro, obbligatoriamente richieste dalla norma.

L’Ordine, ovviamente, non intende in tale modo appoggiare la nascita di una nuova società di revisione, bensì  agevolare la crescita della cultura e del livello della revisione stessa, mediante la messa a disposizione di una struttura centrale dei servizi a supporto di tale attività, con l’obiettivo, a tendere, di allargare tali servizi ad altri incombenti quali la privacy o l’antiriciclaggio, per i quali la creazione di una sorta di stanza di compensazione tra le esigenze di chi possa mettere a disposizione il proprio tempo e di chi, viceversa, abbia necessità di supporto per sviluppare i propri incarichi, remunerando tale attività in maniera acconcia.

Pensiamo, infatti, che – pur nella difficoltà di gestire tale iniziativa, per la quale l’Ordine può fungere istituzionalmente da garanzia di terzietà - il progetto possa rappresentare un’occasione di mutua assistenza nello svolgimento della nostra Professione che, sempre di più, necessita di condivisione, come dimostra, tra l'altro, l’elevata partecipazione degli Iscritti all’attività dell’Ordine di Torino.

Stiamo peraltro verificando, con il supporto di un legale, il tema delle responsabilità che rappresenta uno degli elementi più rilevanti per la buona riuscita del progetto.

Sarà nostra cura aggiornarvi, in prosieguo, circa lo sviluppo del progetto che, ovviamente, non comporterà alcun onere, di qualsivoglia natura, a carico dell'Ordine. Così come rimaniamo a disposizione dei Colleghi per eventuali confronti o approfondimenti.

Cogliamo l’occasione per significarvi che, in questo tumultuoso periodo di avvio della fatturazione elettronica, che ha visto i nostri studi ancora una volta sommersi di problemi e di richieste esulanti spesso dalle nostre specifiche competenze, abbiamo cercato costantemente, non senza grande difficoltà, di rappresentare le esigenze degli Iscritti nelle sedi opportune, riscontrando in larga parte un silenzio assordante. Pur senza responsabilità, ce ne scusiamo.

Cari saluti.

             Luca Asvisio           Rosanna Chiesa