Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Torino



Accesso
aree riservate

Formazione

Registro Praticanti
Scuola “Piero Piccatti
e Aldo Milanese”
Testi Esami di Stato


ODCEC di Torino - Circolare informativa 29/2020 in data 12 marzo 2020

12 Marzo 2020

Care Colleghe, cari Colleghi,

abbiamo pensato di scriverVi, anche alla luce delle numerose comunicazioni e richieste di supporto che ci stanno pervenendo, in ordine all’applicazione di una normativa in continua evoluzione e alle notizie contradditorie di stampa che ad essa fanno seguito.

Come previsto all'art. 1, comma 7, del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri - qui accluso - la chiusura delle attività professionali al momento non è stata prevista.

Ciò non toglie che, in ossequio alle raccomandazioni del Governo, ma più in generale per un più alto senso di responsabilità, dobbiamo – ed in larga parte siamo convinti che tanti Colleghi lo stiano già facendo – mettere in atto quanto nelle nostre possibilità per ridurre, da una parte i rischi di contagio negli studi e, dall’altra, per sviluppare modalità di lavoro in remoto che supportino collaboratori e dipendenti, come noi angustiati dalle esigenze familiari derivanti dalla chiusura delle scuole e dalle preoccupazioni complessive.

Al fine di creare rete, è in corso  una continua interlocuzione con alcuni Rappresentanti della politica, con Componenti della Giunta regionale e comunale, nonché con Onorevoli e Senatori della Repubblica.

Si stanno anche susseguendo notizie di stampa sul probabile rinvio delle scadenze fiscali che, anche alla luce delle problematiche economiche e finanziarie che potranno far seguito ad una fermata generale del Paese come quella che si sta verificando, rappresentano un’esigenza collettiva e non più dilazionabile.

Da parte nostra non possiamo che aggiornare tempestivamente i clienti sull’evolversi della normativa, indicando loro gli eventuali costi e rischi nei quali potrebbero trovarsi nel caso in cui non fossero rinviate le scadenze. Dobbiamo così proseguire con l‘opera di informazione diffusa che ci compete, anche con riferimento alla sospensione dei pagamenti delle rate di mutuo e/o di finanziamenti per le quali numerose banche si stanno già adoperando, comunicando ai clienti la loro disponibilità pressoché automatica.

Pensiamo che il più ampio senso di responsabilità debba governare i nostri consigli e le nostre scelte per proseguire a supportare la clientela che si rivolge a noi in un momento così delicato, dimostrando ancora una volta il riconoscimento per la nostra funzione, anche pubblica.

Occorre quindi molto equilibrio, affiancando al rigore, necessario per governare una situazione di incertezza, anche un po’ di ottimismo che alimenti la speranza che ancora una volta si possa ripartire da questa situazione di difficoltà per rilanciare il Paese.

Siamo sempre a Vostra disposizione per quanto dovesse occorrere per un franco confronto ed un supporto anche solo morale, ampliando quanto più possibile il senso che l’Ordine continui a rappresentare la nostra casa comune – questa volta in “remoto”.

Un abbraccio affettuoso a tutti.

               Luca Asvisio               Rosanna Chiesa