Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Torino



Accesso
aree riservate

Formazione
professionale continua

Registro Praticanti
Scuola “Piero Piccatti”
Testi Esami di Stato


Fattura Pubblica Amministrazione

A decorrere dal 31 marzo 2015 le operazioni effettuate nei confronti della generalità delle Pubbliche Amministrazioni devono essere certificate con fattura elettronica.

L’obbligo di emissione della fattura elettronica è disposto dall’art. 1, comma 209, della Legge 244/2007, che individua quali destinatarie le Pubbliche Amministrazioni di cui all’art. 1 comma 2 della L. 196/2009.

L’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Torino, in quanto ente pubblico non economico, rientra in tale fattispecie.

Con riferimento a quanto sopra premesso, si comunica che il codice univoco ufficio al quale dovranno essere indirizzate, a far data dal 31 marzo 2015, le fatture elettroniche è il seguente:

UFF329

Il codice univoco ufficio è un’informazione obbligatoria della fattura elettronica e rappresenta l’identificativo univoco che consente al sistema di interscambio (SDI) , gestito dall’Agenzia delle Entrate, di recapitare correttamente la fattura elettronica all’ufficio destinatario.


Il D.L. 50/2017, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 95 del 24/04/2017, ha modificato l'art. 17-ter del D.P.R. 633/72 estendendo l'applicazione del meccanismo dello "Split Payment" (o "Scissione dei pagamenti") anche agli Ordini Professionali.


A partire dal 1° luglio 2017, in relazione a cessioni di  beni e prestazioni di servizi effettuate  nei nostri confronti, i fornitori  dovranno emettere  le fatture  secondo  quanto previsto dall'art. 21 del decreto 633 del 1972 con l'annotazione "Scissione dei pagamenti ai sensi dell'art. 17- ter   del  D.P.R.  n. 633/1972".


In fattura dovranno sempre essere esposti sia l'imponibile che l'IVA ma l'importo che verrà corrisposto al fornitore sarà pari al totale fattura al netto della quota pari all’VA che verrà trattenuta e versata direttamente dall’Ordine all'Erario.